Telefono




Hotel 3 Stelle Olbia


AMBROSIO LA CORTE

Via Rosellini, 7
07026 Olbia (OT) - Sardegna

Tel. +39 0789 18 766 28



Sito Internet
   
Registratevi per essere informati sugli Eventi

Se volete lasciare un commento su FaceBook cliccate:

Commenti, Opinioni, Recensioni
     

 RICHIEDI INFORMAZIONI - Rally Costa Smeralda

Informazioni - Presentazione Azienda

Leggi tutto ...
Ambrosio la Corte- Hotel 3 stelle in centro ad Olbia Sardegna Italia

L'hotel si trova su una delle principali strade di Olbia, a poca distanza dal centro e dalle arterie stradali in uscita da Olbia. Risulta quindi essere molto comodo sia per chi si trova in città per lavoro, sia per chi voglia muoversi e visitare la Costa Smeralda, San Teodoro e le altre bellissime località e attrazioni in città e nelle vicinanze di Olbia. Recentemente ristrutturato offre ambienti comuni e camere molto curate e tutte dotate di TV, telefono e aria condizionata che donano alla struttura un'atmosfera calda e rilassante. La possibilità di avere camere triple e quadruple su richiesta rendono L'Hotel Ambrosio l'albergo ideale per ospitare famiglie anche con bambini in assoluta comodità.
La struttura è dotata di sala riunioni che si presta bene ad accogliere meeting, riunioni e qualsiasi evento, sia aziendale che privato. L'ampio parcheggio di pertinenza dell'hotel offre la massima comodità per chi si trova in città con l'auto. Particolarmente curate le colazioni, con prodotti freschi del territorio appositamente preparati.

Specials

Flyer

News & Events


Rally Costa Smeralda 7-9 Ott 2016
Dal 7 al 9 Ottobre 2016 si terrà il 35° Rally Costa Smeralda, la gara isolana su sterrato più famosa del mondo.
Come accade ormai da 35 anni, il mondo dei motori si agita intorno alla gara sarda su sterrato capace ogni anno di accogliere sportivi, appassionati e media da ogni angolo di mondo.

Albergo a Olbia con offerte per camere e soggiorni
l'Hotel Ambrosio offre sempre nuove promozioni per i vostri soggiorni ad Olbia.

Offerte

Leggi tutto ...
Sardegna sulla cresta dell'onda
Viaggio + Soggiorno sconti fino al 35%
Cliccate l’icona azzurra per usufruire dell’offerta.


Hotel Last minute a Olbia
Offerte e proposte pacchetti viaggio con volo più soggiorno.


Standard Rooms

Hotel ideale per famiglie ad Olbia.
Raffinate ed accoglienti, curate nei minimi dettagli si prestano agevolmente ad accogliere le famiglie grazie alla loro ampiezza, comodità ed alla presenza di letti supplementari.

Superior Rooms

Camere più ampie e confortevoli con tavolo e divano. Fino a 4 posti letto per piccoli gruppi e famiglie.

Breakfast Room

Hotel ad Olbia con formula B&B.
La colazione inclusa è servita in un’ampia, confortevole e luminosa sala con servizio bar dedicato.

Zoom Breakfast

Frutta fresca e un’ampia scelta di dolci e prodotti locali arricchiscono il servizio colazione dell’Hotel Ambrosio.

Parking

L’Hotel mette a disposizione dei propri clienti un ampio, sicuro e comodo parcheggio riservato adiacente alla struttura.

Hall

Bar & Lounge

Il servizio bar con ampia e luminosa sala è a disposizione dei clienti. Indicato per eventi privati ed aziendali.

Tell me more


Pino Ambrosio e i Collage
L'idea è nata da Pino Ambrosio, che è stato, per circa venti anni, uno degli artefici del gruppo italiano più in voga negli anni '70, I COLLAGE. Insieme al gruppo ha percorso infiniti chilometri per raggiungere piazze e teatri d'Italia e del Mondo, tra cui America, Spagna, Svizzera eccetera, soggiornando in camere d' hotel belle e, purtroppo, meno belle, con servizi e disservizi, incontrando operatori del settore dai modi gentili e non.
Con l'esperienza acquisita, ha pensato bene di aprire una attività ricettiva che potesse dare il massimo del conforto e cordialità alla propria clientela, questo anche grazie al supporto dei suoi fratelli e sorelle (Dina, Gaetano, Pasquale e Maria Rosaria) che ad Olbia, dove vivono, svolgono anche l'attività di abbigliamento, con bellissimi negozi in città, oltre che a Porto Rotondo ed a Porto Cervo.
Hanno così creato il "FASHION HOTEL AMBROSIO LA CORTE" che Pino conduce personalmente con la collaborazione di un personale qualificato, disponibile e cortese.
All'interno dell'hotel, nella sala colazioni, sono esposte alcune foto storiche del gruppo, ed è inevitabile che i clienti si soffermino a ricordare, insieme a lui, i brani che ancora oggi vengono trasmessi in tv ed alla radio, melodie che negli anni Settanta hanno fatto innamorare tante persone.

Cenni storici generali sulla città di Olbia
Una fondazione greca della città di Olbia è attualmente in discussione da parte degli studiosi, non essendoci ancora prove definitive per dimostrare un'ipotesi che comunque troverebbe già nel nome (olbìa polis, in greco, significa la "città felice") e nel mito (che la vorrebbe fondata da Iolao, figlio di Ercole) dei suggestivi indizi.

Sicura è invece la fondazione della colonia cartaginese intorno alla metà del IV secolo a. C., situata in fondo al golfo e munita di cinta muraria. Un tratto delle mura occidentali, con relativa porta d'ingresso fiancheggiata da torri, ancora visibile in Via Torino a testimoniare l'importanza anche urbanistica della colonia punica, le cui necropoli ci hanno restituito ricche testimonianze archeologiche. Nel 238 a.C. Olbia entra definitivamente nell'orbita romana, accrescendo col tempo la sua prosperità grazie alla felice posizione strategica.

Il suo porto, il più prossimo alle coste del Lazio, oltre ad essere il principale punto d'imbarco del grano sardo destinato a Roma, era assai importante come base militare e commerciale, inserito al centro di una rete di traffici con la costa tirrenica della Penisola, dell'Africa e della Spagna. La città romana divenne così il centro più rilevante della costa orientale sarda, e molto probabilmente insignita del titolo di municipium. Qui risiedette Atte, la liberta che Nerone, pur amando, esiliò ad Olbia dopo il suo matrimonio con Poppea. Oltre ai latifondi, Atte era anche proprietaria di una fabbrica di laterizi, il cui bollo Actes Aug(usti) l(iberta) è stato trovato impresso in numerosissimi mattoni provenienti da vari scavi.

Con la rovina di Roma e la conquista vandalica (466) Olbia entra in uno dei periodi meno conosciuti della sua lunga storia. Cinquanta anni dopo la riconquista della Sardegna da parte delle truppe di Bisanzio (534), alla fine del VI sec. d. C. la città compare come sede vescovile, ma con un nuovo nome, Phausiana, ed anche per ciò si è pensato ad uno spostamento dell'abitato qualche chilometro più all'interno. Dopo lunghi secoli di buio, che vedono la Sardegna prendere vieppiù le distanze dal potere centrale di Bisanzio con la conseguente formazione dei quattro regni giudicali indipendenti fra loro, nel 1113 la città riappare nelle cronache della storia col nuovo nome di Civita. Capitale del Giudicato di Gallura, la rinascita di Civita è collegata anche alla ripresa delle attività del suo porto, conseguente all'allontanamento della minaccia araba.

In questo periodo di recuperata floridezza, tra la fine dell'XI secolo e l'inizio del XII sec. venne edificata la chiesa romanico-pisana di S. Simplicio, nel mezzo di un'importante area cimiteriale fuori dalle mura urbane. Col tempo il Giudicato di Gallura perdette sempre più la sua autonomia, passando progressivamente sotto l'influenza di Pisa e della famiglia Visconti, fino a che nel 1296, alla morte di Nino Visconti, (quel "giudice Nin gentil" ricordato da Dante nella Divina Commedia), il Giudicato di Gallura venne confiscato dalla potente Repubblica Marinara. La presenza pisana portò ad un ulteriore mutamento del nome della città in Terranova, nome che perdurò per molti secoli ancora.

Nel 1323 inizia la conquista della Sardegna da parte degli Aragonesi, e Terranova fu una delle prime città a cadere in mano spagnola, una dominazione questa, che l'intera Isola dovette subire per circa cinquecento anni. Entrata presto nell'orbita del feudalesimo, la città fece dapprima parte della signoria e quindi della baronia di Terranova, ed elevata al rango di marchesato nel 1579. Durante questi secoli il centro conosce un inesorabile decadimento, dovuto anche al disinteresse che gli Spagnoli ebbero verso la parte orientale dell'Isola. Al progressivo interro del golfo, diventato inagibile o quasi, si aggiunse il flagello delle incursioni piratesche (devastante per la città quella del corsaro Dragut del 1553). Perdipiù le pestilenze e la diffusione della malaria, portarono anche all'abbandono dell'agricoltura. All'indomani della grave carestia che colpì l'intera Isola nel Seicento, alla fine del secolo il paese non contava che 240 abitanti!

Le cose cominciarono a migliorare lentamente, ma costantemente, a partire dal 1718, anno in cui, col Trattato di Londra, la Sardegna passò a Vittorio Amedeo II di Savoia in cambio della Sicilia, precedentemente assegnatagli coi trattati di Utrecht e Rastadt (1714). Terranova comincia ad avvantaggiarsi subito della politica riformistica di Carlo Emanuele II che reinserì la Gallura nel circuito degli scambi tra la Corsica, la Francia del sud e Genova. Tra alti e bassi la ripresa divenne definitiva ed accelerata con la riunificazione del Regno d'Italia e lo spostamento della capitale a Roma (1870), che rese nuovamente privilegiato il porto di Terranova, più prossimo alla penisola. Sotto il Fascismo, nel 1939 venne deciso di ripristinare l'antico nome di Olbia, fatto questo che fu di buon auspicio.

La città subì i gravi bombardamenti degli anglo-americani, divenuto com'era il più importante scalo della Sardegna dopo Cagliari. Ma il vero e proprio "boom" demografico ed economico Olbia lo ebbe a partire dagli Anni Sessanta, con la creazione della Costa Smeralda, presentata ufficialmente dall'Aga Khan il 22 gennaio 1962 alla Regione Sarda e al Comune di Olbia, ed il conseguente, vorticoso sviluppo turistico dell'area nord-orientale della Sardegna, privilegiata per le sue bellezze naturali. Attualmente Olbia, che conta circa 50.000 abitanti, costituisce il più importante scalo-passeggeri della Sardegna, ed uno dei più importanti d'Italia.
 

Services


Leggi tutto ...
Parcheggio riservato
L'Hotel Ambrosio la Corte mette a disposizione un ampio parcheggio riservato alla clientela.


Sala meeting
A disposizione per eventi aziendali una sala meeting che può accogliere fino a 40 persone.


Personale multilingue
Il personale dell'Hotel é qualificato per ricevere clientela internazionale.


Ristoranti convenzionati nelle vicinanze
L'Hotel Ambrosio la Corte ha convenzioni con diversi ristoranti nelle vicinanze per la propria clientela.


Wifi Free
Servizio disponibile per la clientela in tutta la struttura.


Affitto appartamenti
In caso di tutto esaurito, sono messi a disposizione della clientela dei monolocali in centro ad Olbia.


Noleggio Imbarcazioni
Su richiesta esiste la possibilitá di noleggiare moto d'acqua, gommoni, wake-board per bellissime giornate in mare.


Noleggio auto, quad, scooter e biciclette
Rivolgendosi in reception i clienti saranno aiutati dal personale a noleggiare ogni mezzo, dalla macchina alla bicicletta.


Prenotazione per il parco acquatico Aquadream di Baia Sardinia
Possibilitá di acquisto ingressi per il parco acquatico di Baja Sardinia con buono sconto per i clienti dell'Hotel.


Gite in battello nell'Arcipelago della Maddalena
Prenotazione escursioni in barca nel Parco Nazionale Arcipelago della Maddalena, con soste sulle Isole Budelli, Spargi e Santa Maria.


Feste personalizzate
Negli spazi comuni dell'Hotel é possibile organizzare eventi sia privati che aziendali.


Colazione senza glutine per celiaci
l'Hotel Ambrosio mette a diposizione colazioni senza glutine appositamente preparate per i clienti celiaci.


Services

To see & to do

To Visit


OLBIA
Olbia è situata nel nord ovest della Sardegna, capoluogo della provincia gallurese insieme a Tempio. E' il punto di arrivo più frequentato degli ultimi trent'anni.
E' raggiungibile tramite aereo o traghetto, anche con i cosidetti "veloci", che impiegano circa metà del tempo. Il porto di Olbia dista solo 300km da Civitavecchia. L'aeroporto Costa Smeralda e il porto dell'Isola Bianca sono i punti di approdo più vicini, le alternative sono l'aeroporto di Alghero (a circa 130km), i porti di Golfo Aranci (20km), Porto Torres (120km) o Palau (40km).

L'aeroporto Olbia-Costa Smeralda prevede, in estate, tratte giornaliere da e per le principali città italiane ed europee. D'estate è solitamente il più frequentato d'Italia, in relazione al numero di piste.
All'aeroporto ha sede la Meridiana, compagnia di bandiera fondata dall'Aga Khan nel lontano 1963 (con il nome originale di Alisarda). Per maggiori informazioni sui voli, è possibile consultare il sito ufficiale della Geasar, la società che gestisce l'aeroporto.

Nel porto operano diverse compagnie, tra le quali la Grimaldi (collegamenti con Genova), la Moby (Civitavecchia, Genova, Livorno e Piombino), la Tirrenia (Arbatax, Civitavecchia e Genova; oppure Napoli tramite Cagliari) e la Snav (Civitavecchia).
Il collegamenti tra città e porto sono gestiti da taxi o autobus.
A causa delle frequenti congestioni del traffico cittadino per le numerose partenze via mare, suggeriamo inoltre di recarsi all'imbarco per il ritorno con diverse ore di anticipo.

LE SPIAGGE
Bados
La spiaggia di Bados si trova sulla S.P. 82. per Golfo Aranci. L'ingresso alla spiaggia si trova sulla destra (venendo da Olbia) ed è segnalato da una roccia con il nome della spiaggia stessa.

Cala Banana
L'ingresso Cala Banana si trova circa un chilometro dopo Bados, sulla S.P. 82 per Golfo Aranci.

Le vecchie saline
In direzione Murta Maria, sulla statale 125, le vecchie saline si trovano a circa 7km da Olbia.

Lido del sole
Prendendo la S.S. 125 in direzione Murta Maria, l'ingresso per il Lido del sole si trova sulla sinistra ed è segnalato nel bivio dai cartelli stradali.

Pellicano
La spiaggia del Pellicano è raggiungibile dalla S.P. 82, direzione Golfo Aranci. Per trovare l'ingresso, sulla destra venendo da Olbia, sarà necessario prestare attenzione alle indicazioni per l'hotel Pellicano d'Oro.

Pittulongu
Una delle spiagge più grandi e frequentate del golfo di Olbia. L'acqua cristallina, la vasta distesa di sabbia, la presenza di numerosi servizi (bar, ristoranti e discoteche) e di collegamenti con il centro tramite bus rendono Pittulongu una tappa obbligata per qualsiasi vacanza in Costa Smeralda.

Porto Istana
Si trova a Murta Maria, frazione di Olbia raggiungibile tramite la statale 125. Il fondale è poco profondo per diverse centinaia di metri, ideale quindi per le famiglie con bambini di tutte le età.

IL MUSEO
Il museo cittadino si trova tra il porto e il centro storico. Troverete reperti dall'era preistorica fino al medioevo sardo, oltre ad una ricostruzione digitale degli eventi che portarono all'affondamento delle navi romane, venute a galla durante i lavori di costruzione del tunnel.
All'interno anche una biblioteca, un auditorium e un centro congressi.

I MONUMENTI
Numerosi i monumenti di età tardo/medievale presenti in città:

Castello di Pedres
Dalla cima della roccia che lo ospita, il castello domina la visuale della parte meridionale di Olbia. Situato sulla strada per Loiri, è raggiungibile in auto fino ai parcheggi, dopodiche è possibile proseguire a piedi per la scalinata che porta alle rovine. Il castello di Pedres risale al 1300 ca.

San Simplicio
La basilica, realizzata in tre fasi che vanno dal XI al XII secolo, è visitabile gratuitamente. Costruita con influenze romane, toscane e lombarde, all'interno si trova la statua in legno del santo, oltre a numerosi affreschi e pietre miliari romane.

San Paolo
Situata in pieno centro storico, la chiesa è riconoscibile a distanza grazie alla bellissima cupola maiolicata, costruita nel primo dopoguerra.

I SITI ARCHEOLOGICI
Altrettanto emozionanti e coinvolgenti i reperti archeologici, testimonianze di epoche preistoriche:

Pozzo Sacro
Tra Olbia e Pittulongu, è realizzato interamente in granito e veniva usato dalle popolazioni primitive come luogo di culto pagano. Vi sono stati ritrovati reperti di età civiltà puniche e romane.

Acquedotto romano
Originariamente lungo circa 7 km, l'acquedotto di Olbia è forse il meglio conservato in Sardegna di questa classe di monumenti tipici del mondo romano. Si trova vicino al cavalcavia di via dei Lidi.

Tombe dei giganti
A pochi metri dal castello di Pedres si trova una delle più grandi tra le "tombe dei giganti" sarde. Queste strutture, costituite da giganteschi lastroni di pietra, servivano con ogni probabilità come cimitero e luogo di culto delle popolazioni nuragiche.
 

Map

Photogallery

Events Book

I Collage
I Collage

Meteo

Friends

Gioielleria Pileri
Gioielleria Pileri - Olbia
Le Theatre
Le Theatre - Arzachena
Ambrosio La corte
Ambrosio La corte - Olbia
Florenz
Florenz - Finale Ligure
In Vino Veritas
In Vino Veritas - Olbia
Rafael Cafe
Rafael Cafe - Palau
Tao Sushi
Tao Sushi - Olbia
Mamma Oliva
Mamma Oliva - Milano
Controvento
Controvento - Milano
Trattoria Caragol
Trattoria Caragol - Alghero
City
City - Desenzano del Garda
La Meridiana
La Meridiana - Olbia
Cacio & Pepe
Cacio & Pepe - Milano
Al 43 di via Doria
Al 43 di via Doria - Alghero

Facebook Comments

Play Restaurant
PlayRestaurant
Play Magazine
PlayMagazine
Play Fashion
PlayFashion
Play Spot
PlaySpot
Play Wellness
PlayWellness
Play Home
PlayHome
Play Beauty
PlayBeauty
Play Dance
PlayDance
Play Style
PlayStyle
Play Fun
PlayFun
Play Welcome
PlayWelcome
Play Beach
PlayBeach

PlayHotel - Copyright Studio Lomax - All Rights Reserved - P.I. 01013620099 - Powered by: Inside Web - Policies